Saggistica Scienza e tecnica La ragione dei fiori
 

La ragione dei fiori La ragione dei fiori

La ragione dei fiori

Saggistica

Editore

Casa editrice

Da epoche immemori, i fiori garantiscono la sopravvivenza materiale e spirituale degli uomini. I loro frutti e i loro semi permettono ancora oggi la produzione di cibo, spezie, vestiti e farmaci per gran parte della popolazione terrestre. Stephen Buchmann mette a nudo le segrete alchimie della vita dei fiori e indaga il ruolo cruciale che hanno ricoperto nell'evoluzione della nostra specie, ispirando miti, religioni, arte e architettura, poesia e scienza, in ogni tempo e a ogni latitudine. Se l'irrazionalità che governa l'industria floricola, il ricorso a tecniche di coltivazione che danno esemplari senza profumo e nocivi per l'uomo, la creazione in laboratorio di varietà insolite e accattivanti, come le rose blu e le petunie nere, sta conducendo oggi alla progressiva scomparsa delle specie che crescono spontaneamente in natura o nei nostri giardini, tuttavia "non tutto è perduto", assicura Buchmann.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuti 
 
4.0  (1)
Approfondimento 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
4.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Scorrevolezza della lettura
Contenuti*  
Interesse suscitato
Approfondimento*  
Grado di approfondimento dei temi trattati
Piacevolezza*  
Grado di soddisfazione al termine della lettura
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
La ragione dei fiori 2016-02-08 13:38:55 Fr@
Voto medio 
 
4.2
Stile 
 
4.0
Contenuti 
 
4.0
Approfondimento 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Fr@ Opinione inserita da Fr@    08 Febbraio, 2016
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

La Vita in un fiore.

“Abominevole mistero”.
Così Charles Darwin nel 1879 definì la comparsa delle Angiosperme sulla Terra.
Ancora oggi gli studiosi si interrogano sull'origine di queste piante e in particolare sull'origine dei fiori, organi finalizzati alla riproduzione, spesso di una “bellezza maestosa e vistosa”.

Stephen Buchmann, ecologo e entomologo, ricercatore presso l'Università dell'Arizona, ci accompagna in un lungo viaggio (il saggio è di 368 pagine) alla scoperta dei fiori, dalla loro anatomia al loro utilizzo industriale; infatti il sottotitolo è “Storia, cultura e biologia di una creazione sublime”. Il viaggio, per chi non ha mai studiato biologia vegetale, può anche apparire complicato, ma, una volta arrivati a destinazione, si realizza quanto il viaggio sia stato emozionante e istruttivo.

Buchmann sostiene che i fiori siano parte fondamentale della nostra vita, non solo “fisica” (i fiori ci accompagnano come spezie, profumi, ornamenti) ma anche spirituale: “già prima della storia tramandata, tutte le culture raccoglievano, usavano e ammiravano i fiori non solo per scopi pratici: le loro volatili fragranze e le loro forme effimere, per ironia della sorte, simboleggiavano infatti il ritorno del vigore e persino l'immortalità”.

L'indagine prettamente scientifica è affiancata a una ricerca sociale e culturale sul ruolo dei fiori nella Vita: tutti gli esseri viventi sono legati più o meno direttamente ai fiori.
Il saggio non è caratterizzato da uno stile freddo e scientifico: numerosi sono i richiami alle esperienze vissute in prima persona dallo stesso Buchmann che ha deciso di pubblicare la sua opera inserendo anche diverse sue macrofotografie.

In un susseguirsi di citazioni a ricerche scientifiche, filosofiche, letterarie, Buchmann ci convince della sua tesi e, conclusa la lettura, osserverete i fiori con un altro sguardo, sempre più pieno di meraviglia e amore per questi “abominevoli misteri”.
Quindi, che dire se non buona lettura? :)

“Molti si aprono alle prime luci dell'alba o dispiegano le proprie attrattive col procedere del giorno. Altri aprono i petali diafani col buio, come doni preziosi, in attesa dell'arrivo degli amati ospiti sotto una luna splendente. Li chiamiamo fiori. Sono la pubblicità della natura: […] i fiori rappresentano il nostro passato e al contempo la speranza di un futuro radioso. […] State per intraprendere un insolito viaggio nel mondo dei fiori, degli animali e dell'umanità. Vorrei che aveste gli occhi e l'olfatto di un'ape affamata o di un colibrì, ma anche di un selezionatore di piante, di un floricoltore, di un importatore di fiori recisi o di un biologo della flora. […] Nel seguirmi, prendete in considerazione l'idea di tenere accanto a voi un singolo fiore o un bouquet colorato, come una musa botanica da consultare nel corso del nostro comune viaggio di scoperta”.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Consigliato a chi si interessa di botanica.
Può essere letto anche da chi non ha il "pollice verde" ;)
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Una Cadillac rosso fuoco
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Riccardino
Valutazione Utenti
 
4.6 (4)
La linea del sangue
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Tre passi nel delitto
Valutazione Utenti
 
4.5 (1)
La lista degli stronzi
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Clean. Tabula rasa
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il mistero della donna tatuata
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Gli eletti
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il morso della vipera
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Anche le pulci prendono la tosse
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Terra Alta
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il decoro
Valutazione Redazione QLibri
 
2.8
Valutazione Utenti
 
2.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri