Narrativa italiana Romanzi storici Il labirinto ai confini del mondo
 

Il labirinto ai confini del mondo Il labirinto ai confini del mondo

Il labirinto ai confini del mondo

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


Napoli, Anno del Signore 1229. La scia di omicidi lasciata da uno sfuggente cavaliere, armato di una lancia infuocata, spinge l'inquisitore Konrad von Marburg a indagare sui Luciferiani. Pare infatti che tutte le vittime appartengano a questa setta, devota a un misterioso mantello astrologico. Giunto a Napoli per vendere una reliquia, Ignazio da Toledo resterà coinvolto nella vicenda al punto da essere ritenuto responsabile di quei delitti e accusato da von Marburg. Per trovare una via d'uscita e dimostrare la sua innocenza, Ignazio inizierà la propria indagine per scoprire la verità sul mantello astrologico e sulla setta dei Luciferiani.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 3

Voto medio 
 
3.0
Stile 
 
3.0  (3)
Contenuto 
 
3.0  (3)
Piacevolezza 
 
3.0  (3)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Il labirinto ai confini del mondo 2014-01-11 09:30:22 Ginseng666
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    11 Gennaio, 2014
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Medioevo oscuro e persecuzioni religiose..

Un romanzo avventuroso che non rispecchia esattamente il mio genere di lettura, ma che ho trovato piacevole; lo dico con dispiacere per certi versi rappresenta anche una realtà di quell'epoca...
Le brutture dell'oscurantismo religioso...e tutti i delitti che la chiesa ha commesso....
Delitti terrbili, in nome di un Dio d'amore che a quel tempo non era riconosciuto come tale, ma come un improbabile "Angelo vendicatore".
Ma passiamo alla trama: siamo a Napoli, nell'anno del Signore 1229, Suger è un medico "magister" che pratica la medicina in un ateneo, qaundo si imbatte in un moribondo bisognoso di cure che lo segue a casa sua, mettendolo a parte di un segreto pericoloso: è in possesso di un mantello magico con iscrizioni alchemiche denominato il mantello del saggittario.
Vorrebbe che il medico lo portasse a destinazione al suo posto, ma egli si rifiuta.
Una serie di circostanze funeste (egli viene rimosso dal suo incarico per una dubbia sua apaprtenenza a un credo filosofico), a quel tempo anche praticare o seguire correnti filosofiche era considerato alla stregua di eresia e quindi proibito dalla chiesa, lo porterà fuori dalla città; deciderà quindi di consegnare al proprietario il magico mantello...ma ogni volta che sia vvicinerà al suo propritario, questo gli sfuggirà mettendo in serio pericolo la sua vita.
Un cavaliere che porta la morte tramite una lancia micidiale che pare sputare fuoco e infine l'entrata nella storia del famoso mercante di Toledo, la cui vicenda si intreccia con quella dello sfortunato medico.
L'implacabile inquisitore Konrad Von Marburg, mastino sanguinario al servizio della chiesa tenterà di portare al rogo tutti questi personaggi, finchè il mantello del Saggitario tornerà al suo legittimo proprietario che saprà sventare con maestria gli intrighi del terrible inquisitore.
Nel frattempo molte persone innocenti avranno perso la vita.
Questo libro mi ha lasciato un po' di amaro in bocca.
Ma in fondo il messaggio non voleva essere così negativo ma solo evidenziare lo sfondo magico che emerge da ciascuno di noi: "Gli uomini da sempre hanno voluto legare il loro destino e la loro dimensione mortale a un labirinto di figure grandiose e irraggiungibili.
Un labirinto in cui ciascuno di noi, una volta nella vita ha amato perdersi." Cit. dell'autore.
Consiglio questo libro a tutti gli amanti del genere avventuroso, del genere storico...
Con l'augurio che ci trovino la magica dimensione del sogno e che amino questo libro così come l'ho amato io. In fondo l'autore ha vinto il premio bancarella e non è così male come afferma una delle recensioni precedenti.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Gli altri libri di questo autore.
Trovi utile questa opinione? 
140
Segnala questa recensione ad un moderatore

Il labirinto ai confini del mondo 2013-12-22 13:43:43 Minuscola
Voto medio 
 
4.0
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
4.0
Piacevolezza 
 
4.0
Minuscola Opinione inserita da Minuscola    22 Dicembre, 2013
Top 100 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

A me è piaciuto

Lo stile di Simoni è scorrevole e le vicende son ben narrate e poi a me piace il periodo storico: siamo nel 1225/27.
Ignazio da Toledo è il protagonista anche dei primi 2 libri (il mercante dei libri maledetti e La biblioteca perduta dell'alchimista) questo è il terzo e il protagonista viene coinvolto in un'altra storia, quella del mantello e fa di tutto per dimostrare la sua innocenza. Il finale è aperto e l'autore ha scritto che per ora il destino di Ignazio da Toledo, è un mistero.
A me è paiciuto!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Il mercante dei libri maledetti
Trovi utile questa opinione? 
21
Segnala questa recensione ad un moderatore
Il labirinto ai confini del mondo 2013-12-07 17:00:53 saurafumi
Voto medio 
 
1.0
Stile 
 
1.0
Contenuto 
 
1.0
Piacevolezza 
 
1.0
saurafumi Opinione inserita da saurafumi    07 Dicembre, 2013
Top 1000 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Talmente brutto da essere imbarazzante

Contiene spoiler

Mi avevano regalato qualche tempo fa Il Mercante di Libri Maledetti, l'avevo letto, e avevo fatto fatica a finirlo dal gran che lo avevo trovato noioso. Pregando che quest'anno per il mio compleanno non arrivasse qualcosa del genere, ecco che quando scarto il pacco vedo questo Labirinto ai Confini del Mondo.
Sospiro di rassegnazione.
Eccoci di fronte all'ennesimo romanzo storico scritto senza cognizione di causa.
Marcello Simoni, che a detta della terza di copertina sarebbe uno dei più famosi storici italiani (?), scrive pagine su pagine senza nemmeno la cognizione del tempo.
Sì, perchè il magister medicinae Suger, nel bel mezzo del 1200, in poco più di un mese avrebbe fatto il viaggio Parigi - Napoli, facendo tappa a Milano, ma di questo mese abbondante ben due settimane sarebbero servite per il tragitto Montecassino - Napoli... quindi le precedenti due settimane sarebbero occorse per fare la tratta Parigi - Milano - Montecassino... e senza specificare se a piedi o a cavallo...
E questo sarebbe uno scrittore da Premio Bancarella?
Bè, parliamone.
Spero proprio di non ricevere altri regali del genere.
Da evitare come la peste.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
61
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Assolutamente musica
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Lo stato dell'unione. Scene da un matrimonio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.5
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La notte più lunga
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Una vecchia storia. Nuova versione
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La palude dei fuochi erranti
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)
Il treno dei bambini
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La bambina del lago
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Il pittore di anime
Valutazione Redazione QLibri
 
5.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Rosamund
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
I testamenti
Valutazione Utenti
 
3.6 (2)
L'istituto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Impossibile
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti di QLibri