Imprimatur Imprimatur

Imprimatur

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

Roma, settembre 1683. Mentre le armate turche premono alle porte dell'Occidente, in una locanda la morte improvvisa di un viaggiatore semina il panico: veleno o peste? Per paura del contagio, gli ospiti vengono rinchiusi in quarantena nelle loro stanze. Tra essi c'è l'abate Melani, agente segreto del Re Sole, deciso a scoprire cosa si celi dietro questa strana morte. L'abate dovrà scontrarsi con le reticenze e le paure degli altri ospiti, con lo spettro della peste e con gli echi della battaglia decisiva che si sta combattendo a Vienna contro i turchi. Nonostante le difficoltà l'inchiesta porterà alla soluzione del mistero, ma soprattutto alla tremenda verità che segretamente condiziona il destino dell'Europa.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 2

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
5.0  (2)
Contenuto 
 
5.0  (2)
Piacevolezza 
 
4.5  (2)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Imprimatur 2015-11-02 21:41:45 Dany83
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Dany83 Opinione inserita da Dany83    02 Novembre, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

AI VINTI

“Ai Vinti” è a loro che questo romanzo viene dedicato, e sono queste due parole che racchiudono in se la vera anima del libro.
I coniugi Monaldi e Sorti regalano al lettore un lodevole giallo storico e allo stesso tempo fanno rivivere la storia vera e propria da altre prospettive, attraverso altri occhi, che portano alla luce nuove realtà, le quali vengono accuratamente documentate nella parte finale del libro.
Nella locanda Il Donzello nell’anno domini 1683 vengono messi in quarantena dei pigionanti col sospetto di un caso di peste che sembra aver mandato al Creatore uno degli ospiti.Si tratta davvero di peste? La voce narrante è il garzone della locanda e assieme all’abate Melani andrà alla ricerca della verità. Ma qual è la verità?
All’interno delle mura della locanda le vite degli avventori si intrecciano e sfiorano mirabilmente e se nella segregazione forzata, complice l’oscurità della notte e il mundus subterraneus di Roma si cercano di trovare delle risposte agli accadimenti del Donzello, è attraverso i deliri, i sospiri, le confessioni, le cicatrici e la mente arguta e furba di un abate che rivive la storia d’Europa, gli avvenimenti e i fili che manovrarono le sorti e gli equilibri del mondo di allora, in un modo del tutto inaspettato per il lettore.
Mi sono così anche io scoperta avida nella lettura, da un lato la curiosità di risolvere il mistero del Donzello nel suo susseguirsi di colpi di scena, dall’altro lo stupore di apprendere cose nuove, di vedere la luce puntata su fatti che erano nell’ombra.
Monaldi e Sorti, con uno stile elegante e perfettamente calzante con l’epoca narrata, hanno saputo fondere il romanzo con la realtà dando vita ad un superbo affresco storico da togliere il fiato, con i suoi giochi di luci ed ombre che rapiscono il lettore per catapultarlo in un’altra dimensione, in un’altra realtà.
Se questo romanzo è dedicato “Ai vinti”, agli eroi che forse tali non sono, agli inetti che vengono riscattati, a chi la Storia non ha saputo riconoscere il proprio merito o demerito, posso dire che il mio plauso è dedicato alla coppia di autori che han saputo raccontare una storia nella storia in maniera avvincente e suadente.
Per quel che riguarda la scrivente, mi appresto a leggere il seguito con altrettanta curiosità, per quel che riguarda voi non posso che consigliarvi la lettura, magari supportata dai riferimenti musicali che troverete alla fine del libro così da potervi calare ancora meglio nell’atmosfera del romanzo.
E alla fine della lettura anche a voi sorgerà spontanea una domanda, questo ve lo posso garantire. Quale? Leggete il libro e lo saprete.

Buona lettura

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
110
Segnala questa recensione ad un moderatore
Imprimatur 2011-01-21 15:28:33 Sydbar
Voto medio 
 
4.5
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
Sydbar Opinione inserita da Sydbar    21 Gennaio, 2011
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Imprimatur

L'opera si sviluppa in due sezioni, la prima romanzata si sviluppa per 3/4 del libro ed una seconda documentale.
Non mi soffermo a descivere la parte documentale di sicuro interessantissima ma voglio descrivere la prima.
Il romanzo comincia con gli avventori di una pensione romana che vengono messi in quarantena causa peste, assieme al garzone narrante ed al proprietario della locanda nella Roma del XVII secolo. Le storie dei vari personaggi si inseguono e si intrecciano inverosimilmente bene.
L'inizio è molto lento quasi pesante ma per fortuna la trama si si sviluppa in modo piacevole con una conclusione finale da botto di San Silvestro...non vi rivelo i contenuti nello specifico ma trattasi di avvenimenti storici realmente accaduti con personaggi di grande rilevanza anche per le sorti dell'Europa di allora.
Mi ha intrigato molto lo stile narrativo ricco di scoperte e colpi di scena che trovano un riscontro documentato nella parte finale del libro... a volte per colpire non c'è bisogno poi di grande fantasia e creatività perchè ci sono vicende reali che ci rapiscono l'attenzione lasciandoci sbigottiti ed ammaliati.
Consiglio di leggerlo e posso dirvi che l'edizione in mio possesso, Mondadori 2002 naturalmente rilegata con copertina rigida è davvero difficile da reperire, l'ho acquistata da uno studio bibliografico fornito di libri storici interessantissimi. Per l'edizione belga in lingua italiana l'unico sito dove poter reperire l'opera è la Hoepli.
Buona lettura a tutti.
Syd

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Consigliato a chi ha letto...
Romanzi storici
Trovi utile questa opinione? 
211
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La mia giornata nell'altra terra
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La fortuna
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sono mancato all'affetto dei miei cari
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La treccia alla francese
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Città in fiamme
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
Ritratto di donna
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il tessitore
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il segreto dell'alchimista
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La stanza delle mele
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
Il ritorno di Sira
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Stalingrado
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Fame blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

La tigre di Noto
L'alta fantasia
Le disobbedienti
L'amante del doge
L'inverno del pesco in fiore
Il cielo sbagliato
La malinconia dei Crusich
Archimede. Il matematico che sfidò Roma
Di luce propria
La banda degli uomini
L'inverno dei Leoni. La saga dei Florio
Al contrario
I demoni di Berlino
Il rogo della Repubblica
La gloria
Sanguina ancora