Narrativa italiana Romanzi storici L'armata dei fiumi perduti
 

L'armata dei fiumi perduti L'armata dei fiumi perduti

L'armata dei fiumi perduti

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice

La presentazione e le recensioni de L'armata dei fiumi perduti, romanzo di Carlo Sgorlon edito da Mondadori. L’armata dei cosacchi, capitanata dal generale Krassnov, approdò in Friuli nell’estate del 1944. Orgogliosi nemici del regime sovietico, si trovarono schierati dalla parte delle truppe nazifasciste: la promessa era una terra dove poter vivere, nell’attesa di tornare in patria per combattere i rivali di sempre. E così, questo popolo sventurato e contrastato da tutti gli eserciti si ritrovò in una nuova patria che non gli apparteneva e che spontaneamente l’avrebbe rifiutato, pur compatendo le sue sorti. L’armata dei fiumi perduti è un romanzo “misto di storia e d’invenzione”, per diretta ammissione dello stesso Sgorlon: l’intento era quello di raccontare la tragedia poco nota di due popoli, affratellati dall’oblio e dal martirio.



Recensione Utenti

Opinioni inserite: 1

Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0  (1)
Contenuto 
 
5.0  (1)
Piacevolezza 
 
5.0  (1)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
L'armata dei fiumi perduti 2014-05-25 23:20:45 Cecilia
Voto medio 
 
4.8
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
Opinione inserita da Cecilia    26 Mag, 2014

una piacevole sorpresa

Si tratta di un vecchio libro di C. Sgorlon (premio Strega 1985). Io non amo i romanzi di guerra, ma questo mi ha piacevolmente sorpreso. Innanzitutto si ispira a un episodio che non conoscevo e cioè la presenza in Friuli di battaglioni cosacchi che durante l'ultima guerra mondiale hanno combattuto a fianco dei tedeschi. Non do il massimo del punteggio allo stile perché ho trovato certe frasi un po' ripetitive, ma il racconto è avvincente e senz'altro consigliabile.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Gelosia
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Su un letto di fiori
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
La mia vita con i gatti
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Tre
Tre
Valutazione Utenti
 
3.4 (2)
L'arresto
Valutazione Utenti
 
2.0 (1)
I sette killer dello Shinkansen
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Vecchie conoscenze
Valutazione Utenti
 
4.5 (3)
La stagione dei ragni
Valutazione Utenti
 
4.3 (2)
Il pozzo della discordia
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Le vite nascoste dei colori
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Figlia della cenere
Valutazione Utenti
 
3.8 (3)
Un bello scherzo
Valutazione Utenti
 
4.0 (2)

Altri contenuti interessanti su QLibri