Narrativa italiana Romanzi storici Memorie di una cagna
 

Memorie di una cagna Memorie di una cagna

Memorie di una cagna

Letteratura italiana

Editore

Casa editrice


La trama e le recensioni di Memorie di una cagna, romanzo di Francesca Petrizzo edito da Frassinelli. Una nave è in vista delle coste greche. A bordo, una donna cerca di distinguere il profilo del Peloponneso nella luce incerta del crepuscolo. È Elena di Troia, ricondotta in patria dal marito Menelao dopo la distruzione dell'orgogliosa città. Al vento e alle onde, lei affida la propria storia. E la sua voce racconta una verità diversa da quella che tutti conoscono: malinconica e vibrante, parla di una creatura assetata d'amore, piena di passione e sensualità, ma costretta a obbedire alla legge del padre-re e a sposare un uomo che non aveva scelto, né desiderava. Una decisione fatale, da cui nasceranno lutti e tragedie, perché Elena cercherà tra le braccia di altri quel che le è stato negato. Perdendo tutto, e finendo marchiata come "cagna", sciagurata e traditrice. Sullo sfondo del mito e dei poemi omerici, Francesca Petrizzo spoglia la sua protagonista dell'alone leggendario, le dà carne e anima, creando una figura femminile che irrompe sulla pagina con la forza, la rabbia e la dolcezza di un personaggio autentico, archetipo di tutte le donne che nel tempo hanno opposto le ragioni del cuore a quelle del potere.

Francesca Petrizzo è nata a Empoli il 17 maggio 1990. Dopo la Maturità classica, si è iscritta alla facoltà di Storia di Firenze, ma è stata anche ammessa all'Università di Oxford, che frequenterà dall'autunno 2010. Ama il cinema, la musica, la lettura e ha molti amici, senza bisogno di Facebook. Da sempre coltiva la passione per la scrittura, sfociata in questo suo primo romanzo.

Recensione Utenti

Opinioni inserite: 4

Voto medio 
 
2.9
Stile 
 
3.0  (4)
Contenuto 
 
3.0  (4)
Piacevolezza 
 
2.8  (4)
Voti (il piu' alto e' il migliore)
Stile*  
Assegna un voto allo stile di questa opera
Contenuto*  
Assegna un voto al contenuto
Piacevolezza*  
Esprimi un giudizio finale: quale è il tuo grado di soddisfazione al termine della lettura?
Commenti*
Prima di scrivere una recensione ricorda che su QLibri:
- le opinioni devono essere argomentate ed esaustive;
- il testo non deve contenere abbreviazioni in stile sms o errori grammaticali;
- qualora siano presenti anticipazioni importanti sul finale, la recensione deve iniziare riportando l'avviso che il testo contiene spoiler;
- non inserire oltre 2 nuove recensioni al giorno.
Indicazioni utili
 sì
 no
 
Memorie di una cagna 2013-09-18 13:52:03 Martiii08
Voto medio 
 
2.3
Stile 
 
3.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
2.0
Martiii08 Opinione inserita da Martiii08    18 Settembre, 2013
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

UNO STRAVOLGIMENTO POCO FRUTTUOSO

Ho letto questo libro perché la storia di Troia mi ha sempre regalato un certo fascino, e dopo l'esperienza di "Omero, Iliade" di Alessandro Baricco credevo di potermi ritrovare a leggere un qualcosa che fosse allo stesso livello. Mi sbagliavo. Di un romanzo la prima cosa che mi deve catturare è il/la protagonista, e ho sinceramente disprezzato il personaggio di Elena, che altro non viene presentata che come un'egoista meretrice. Per tutta la durata del libro,infatti, viene dipinta come una donna costantemente viziata e sconsolata, spesso insoddisfatta, e credo che quello che manchi sia un po' di colore. Nel complesso il romanzo non mi ha comunicato niente. Anzi, la scelta di seguire più da vicino le vicende amorose di una donna capricciosa, rispetto ad un avvenimento importante e sconvolgente come quello dello scoppio della guerra (causato, tra l'altro, da Elena stessa) mi ha davvero delusa. Mi dispiace perché mi sarei aspettata di più avendo letto la trama, e in particolare ho davvero odiato il profilo che la scrittrice ha fatto di Ettore, spezzando la sua fama di marito fedele e coraggioso, per dargli il ruolo di uno dei tanti uomini ai piedi di Elena. Ettore è per me il mio personaggio preferito, e questa trasformazione da uomo di guerra e famiglia a casanova disperato mi ha lasciato senza parole. Beato chi ha saputo apprezzarlo.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
100
Segnala questa recensione ad un moderatore

Memorie di una cagna 2011-08-11 10:36:05 valeriaz
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
valeriaz Opinione inserita da valeriaz    11 Agosto, 2011
  -   Guarda tutte le mie opinioni

Bellissimo

Bellissimo romanzo, Francesca ha saputo raccontarci con il suo stile poetico ed impeccabile, la vita di questa figura controversa ed allo stesso tempo affascinante quale è Elena.
Ho letto il libro tutto di un fiato dalla prima all'aultima pagina, lo consiglio a tutti quanti siano in cerca di una lettura poetica e sognante, ma che allo stesso tempo non cada mai nei tranelli della retorica e della banalità.
Tantissimi complimenti a questa giovane scrittrice, con impaziente attesa dell'uscita del suo prossimo capolavoro!

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
40
Segnala questa recensione ad un moderatore
Memorie di una cagna 2011-04-26 12:30:11 Lucy
Voto medio 
 
2.8
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
3.0
Piacevolezza 
 
3.0
Opinione inserita da Lucy    26 Aprile, 2011

Iliade o fantasia?

Diciamo che il libro mi ha fatto leggermente cambiare idea su Elena. Dalla prima pagina, dal suo modo di vedere il mondo, dal modo della sorella Clitemnestra di vederla come una minaccia perchè più bella. Dal suo amore per un soldato semplice che muore sul rogo a causa di una pestilenza e di cui non dimenticherà mai gli occhi verdi. Dalle ripetute delusioni in amore, da Diomede a Paride.
Ciò che più, invece, mi ha fatto ricredere è stato l'amore per Ettore. Ma come? Ettore, la figura del padre e del marito perfetto, dell'uomo innamorato della sua donna, Andromaca, che la tradisce con Elena? Da questo punto di vista devo dire di essere rimasta molto delusa, anche perchè Ettore è il mio personaggio preferito nell'Iliade e vedere la sua immagine che cambia così, da un momento all'altro, mi è dispiaciuto. Comunque complessivamente un bel libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
11
Segnala questa recensione ad un moderatore
Memorie di una cagna 2010-06-03 08:08:20 Ginseng666
Voto medio 
 
1.5
Stile 
 
2.0
Contenuto 
 
2.0
Piacevolezza 
 
1.0
Ginseng666 Opinione inserita da Ginseng666    03 Giugno, 2010
Top 50 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Una donna o una cagna?

Già il titolo non mi piace...
Mi evoca reminescenze di attributi coniati dagli uomini per definire le donne anti-conformiste e libertine...
Qui si parla di una donna protagonista di una vicenda storica...
Elena la traditrice, la donna rea per cui Troia è stata distrutta e arsa completamente...
Se l'autrice voleva dare un'anima a questa "anti-eroina" forse doveva presentarla meglio...a cominciare dal titolo...
Comunque...al di la della compassione che mi provoca la storia di questa donna, obbligata a un matrimonio con un uomo vecchio e non desiderato, resa debole dalla sua sensualità e desiderosa d'amore, non riesco a vederla come eroina positiva, ma non la definirei neanche una prostituta così come la descrive il titolo di quest'opera...
Per finire, senza dire altro, non mi è piaciuto affatto questo libro, nè per la trama nè per i contenuti.
Scontata e banale la trama, giacchè la storia di Troia la conosciamo tutti, non riuscita affatto la difesa della protagonista.
Sconsigliato.
Saluti.
Ginseng666

Indicazioni utili

Lettura consigliata
no
Trovi utile questa opinione? 
123
Segnala questa recensione ad un moderatore
 

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Il signor Cardinaud
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Desiderio
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
L'ultima canzone del Naviglio
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Uomini di poca fede
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Violette di marzo
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Quanto blu
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Le peggiori paure
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Le confessioni di Frannie Langton
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Una donna normale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il sale della terra
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
La signora del martedì
Valutazione Redazione QLibri
 
3.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Nero come la notte
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri