Dettagli Recensione

 
Il Circolo Pickwick
 
Il Circolo Pickwick 2015-03-17 11:24:56 GPC36
Voto medio 
 
5.0
Stile 
 
5.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
5.0
GPC36 Opinione inserita da GPC36    17 Marzo, 2015
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Britannia felix

Leggere “Il Circolo Pickwick” significa aggregarsi all'allegra combriccola di quattro componenti di un club con velleità scientifiche che nel 1827 iniziano a scorrazzare per l’Inghilterra, sotto la guida del munifico e gioviale Mr. Pickwick. Significa provare con loro le scomodità del viaggio sull'imperiale delle diligenze, entrare in locande dell’epoca con insegne roboanti, sedersi a tavola per generose abbuffate di pasticci di carne, di ostriche e di roast-beef, accompagnati da libagioni di birra e ponce. In questi viaggi, che li portano a toccare diverse località di un’Inghilterra serena, i quattro sodali incorrono in molte e divertenti disavventure, ma anche in piacevoli incontri. Il Circolo Pickwick è una ricchissima galleria di personaggi: oltre a Mr. Pickwick ed ai tre amici Snodgrass, Tupman e Winkle riempiono la scena il servitore Sam Weller e suo padre, Jingle un folcloristico truffatore, il simpatico ed ospitale Mr. Wandle, le figure femminili essenziali per il lieto fine del romanzo e una serie di comparse che contribuiscono in vario modo a vivacizzare il racconto.
Dickens usa una bonaria ironia per le avventure e disavventure del gruppo di amici, ma il tono diventa pungente quando descrive lo scontro in un collegio elettorale, le lotte fra i giornali locali o le dispute di carattere pseudo scientifico ed assume il tono di un acre sarcasmo quando prende di mira l’ambiente dei tribunali e i diabolici avvocati Dodson e Fogg
Nell'impianto narrativo del “Circolo Pickwick”, primo romanzo di Dickens, si intrecciano tre diversi filoni letterari. Il romanzo picaresco, che ha avuto in Don Chisciotte l’espressione più alta, lo si ritrova nel rapporto tra Samuel Pickwick e il fedelissimo Sam Weller, nuovo Sancho Pancia, ma anche nella determinazione di Pickwick che, come don Chisciotte contro i mulini a vento, entra nella prigione per debitori per ribellarsi ad una sentenza ingiusta. Inoltre il Circolo Pickwick è considerato la pietra miliare della letteratura umoristica inglese che si ritroverà poi in Chesterton, J. K. Jerome e Wodehouse e in molte altre firme. Infine, nella descrizione della prigione per debitori di Marshalsea, che Dickens conosceva per aver ospitato suo padre, vi sono le prime pagine della letteratura sociale ottocentescadi cui Dickens è stato il precursore e il maggior esponente.
Nel “Circolo Pickwick”, lo stile è chiaro, godibile, con una narrazione infiorata dalle pittoresche uscite di Sam Weiler e del padre e intervallata dall'inserimento di raccontini, estranei alle vicende del gruppo di amici, narrati da occasionali interlocutori. Uno stile adatto alla finalità di rendere il romanzo, pubblicato in dispense mensili, accessibile a un’ampia area di lettori, come avvenne con il raggiungimento di un picco di diffusione eccezionale per l’epoca. Uno stile che ancor oggi fa scorrere velocemente le quasi mille pagine del libro.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
200
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

7 risultati - visualizzati 1 - 7
Ordina 
Per inserire la tua opinione devi essere registrato.

Davvero un bel commento, GianPiero.
Non conosco questo famosissimo libro, anche perché ho letto qualcosa dell'autore che mi ha lasciato indifferente, per cui l'ho accantonato. Forse sarebbe il caso di riprenderlo in considerazione con un suo libro importante. Secondo te, con quale ricominciare ?

17 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Bel commento: secondo me giustamente hai evidenziato tra l'altro le analogie tra Pickwick e Don Chisciotte, argomento che mi affascina e a cui ho dedicato la mia recensione.
Rimane a mio avviso quel finale..... troppo consolatorio!
In risposta ad un precedente commento

17 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Ciao Emilio.
Tra quelli che ho letto io ti consiglierei, oltre a questo, "Casa desolata" e "Grandi speranze".
In risposta ad un precedente commento
GPC36
17 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Avevo visto ed apprezzato infatti la tua recensione. Quanto al finale Dickens mi sembra abbia sempre una conclusione positiva, per dare una speranza alle diverse situazioni drammatiche. In questo romanzo, poi, dato il tono umoristico prevalente, anche se abbinato alle denunce sociali, un finale diverso avrebbe forse stonato. Comunque condivido che quanto meno un'immersione finale nel Tamigi dei due avvocati sarebbe stata salutata con piacere dai lettori!
In risposta ad un precedente commento
GPC36
17 Marzo, 2015
Segnala questo commento ad un moderatore
Grazie Emilio, condivido il suggerimento di "Grandi speranze" (non ho letto Casa desolata) a cui aggiungerei il classico David Copperfield. Però l'immersione in tematiche ottocentesche può essere poco coinvolgente. Il "Cantico di Natale" ha una qualità poetica per me eccezionale ed è valido per tutte le età. Il "Circolo Pickwick" ha il vantaggio della leggerezza del racconto, con le parti dei raccontini inseriti che possono essere omesse. Ne avevo rinviato la lettura, forse perché preoccupato dalla mole: un timore rivelatosi del tutto infondato.
Grazie, Vittorio.
Grazie GianPiero.
7 risultati - visualizzati 1 - 7

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

Foundryside
Valutazione Utenti
 
5.0 (1)
La mala erba
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Avere tutto
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Flashback
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Il girotondo delle iene
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
La vita prima dell'uomo
Valutazione Utenti
 
3.3 (1)
La voce dell'acqua
Valutazione Redazione QLibri
 
4.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
M. Gli ultimi giorni dell'Europa
Valutazione Redazione QLibri
 
4.8
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Cena di classe
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Bersaglio. Alex Cross
Valutazione Utenti
 
3.1 (2)
Fairy Tale
Valutazione Redazione QLibri
 
3.3
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Sarti Antonio e l'amico americano
Valutazione Redazione QLibri
 
3.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)

Altri contenuti interessanti su QLibri

Bandito
La fattoria delle magre consolazioni
Il possidente
Le torri di Barchester
Deephaven
Racconti di pioggia e di luna
La casa grigia
Il villaggio di Stepancikovo e i suoi abitanti
L'uccello nero
Il mago
Cristallo di rocca
Il racconto della vecchia balia
Casa Danesbury
Lontano nel tempo
L'americano
Ritorno nel South Riding