Dettagli Recensione

 
Il tunnel
 
Il tunnel 2020-04-25 17:27:11 pierpaolo valfrè
Voto medio 
 
4.3
Stile 
 
4.0
Contenuto 
 
5.0
Piacevolezza 
 
4.0
pierpaolo valfrè Opinione inserita da pierpaolo valfrè    25 Aprile, 2020
Top 500 Opinionisti  -   Guarda tutte le mie opinioni

Prima che sia troppo tardi

Consiglio a tutti questo romanzo dolce e delicato, che con tatto, ironia e naturalezza tocca questioni come il decadimento fisico, la vecchiaia, la malattia e sfiora grandi temi come la convivenza pacifica di popoli diversi.

La natura, con tutta la bellezza e la crudeltà che la caratterizza, per gli anni del nostro tramonto spesso ci costringe a fermarci, a limitarci, ad affidarci alle cure degli altri, noi che negli anni migliori magari eravamo distratti, assorbiti solo a correre verso mete sempre nuove, senza mai tempo per ascoltare, mai tempo per vedere, per sostare, solo per fare.

La demenza senile, il “rimbambimento” come spregiativamente si potrebbe dire, è in effetti un po’ un tornare bambini, ritrovare il gusto dello stupore e della meraviglia, perdere quell’indipendenza che spesso ci illude di essere onnipotenti, ritrovare il limite e la necessità di doversi affidare agli altri.

E’ un deserto di umiliazione, imbarazzo e mortificazione da attraversare, nel quale fare nuove scoperte e vedere ogni cosa con occhi nuovi. E prima che sia troppo tardi e cali la notte, conviene attraversarlo questo deserto, senza rimpiangere il passato che ci vedeva dominatori, ma guardando avanti, verso l’alba che verrà dopo di noi.

Indicazioni utili

Lettura consigliata
Trovi utile questa opinione? 
160
Segnala questa recensione ad un moderatore

Commenti

8 risultati - visualizzati 1 - 8
Ordina 
Molto profonda la tua recensione Pierpaolo, per quello che si percepisce essere un libro delicato e toccante.
In wishlist da oltre un anno, la tua recensione è un grande stimolo a procurarmelo
Molto bello quello che scrivi e condivisibile, lo segno!"
@Enrico, Marianna, Laura: lieto di avervi potuto dare un suggerimento. E' una lettura tranquilla, senza che l'acceleratore sia mai schiacciato a fondo, che suscita emozione attraverso l'osservazione di una semplice quotidianità.
Anch'io cercherò altre opere di questo autore famoso,che finora non avevo mai letto.
Un saluto
Ciao Pierpaolo, questo romanzo l'ho letto l'anno scorso e mi era piaciuto veramente tanto, proprio per quegli aspetti che anche tu metti in luce. Yehoshua è uno dei miei autori preferiti, ti consiglio di leggere anche altro di lui, ad esempio "L'amante" e " La sposa liberata" .
Bel commento, Pierpaolo.
A questo punto, titolo subito in lista dei desiderata.
ciao Chiara grazie, prendo nota
ciao Emilio, curioso di conoscere la tua opinione
8 risultati - visualizzati 1 - 8

Le recensioni delle più recenti novità editoriali

La disciplina di Penelope
Valutazione Utenti
 
3.5 (1)
Luce della notte
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Basta un caffè per essere felici
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
L'ultima scena
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
L'ombrello dell'imperatore
Valutazione Utenti
 
4.0 (1)
Cercando il mio nome
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Un cuore sleale
Valutazione Redazione QLibri
 
4.3
Valutazione Utenti
 
3.0 (1)
Il tempo della clemenza
Valutazione Utenti
 
3.8 (1)
Io sono l'abisso
Valutazione Redazione QLibri
 
4.5
Valutazione Utenti
 
4.3 (3)
Quaranta giorni
Valutazione Redazione QLibri
 
2.0
Valutazione Utenti
 
0.0 (0)
Abbandonare un gatto
Valutazione Utenti
 
4.8 (1)
L'uomo dello specchio
Valutazione Utenti
 
4.3 (1)

Altri contenuti interessanti su QLibri